Boris Koller

Boris Koller

Boris Koller è un pittore austriaco, che ama riprodurre nelle sue opere la magia e l'incanto del paesaggio nordico, conosciuto durante un viaggio nel 1993 in Svezia e Norvegia e mai abbandonato. Con una grande maestria pittorica riporta nelle sue tele gli ampi spazi aperti dei fiordi norvegesi, dove il ghiaccio delle montagne incontra il blu profondo delle gelide acque del mare. Terre incontaminate e solitarie nelle quali sembra davvero di trovarsi davanti a quella Natura "bella e terribile" decantata nella poesia romantica, dove la vita e la morte si susseguono senza mai scalfire il bianco candore di quelle cime innevate. Uno scenario nello stesso tempo bellissimo e terribile con il quale l'uomo cerca di confrontarsi rimanendo però sgomento di fronte al mistero che l'avvolge.

Una poetica che si riallaccia alla grande tradizione paesaggistica nordica e ad importanti pittori tedeschi del passato, da Friedrich a Bocklin, la cui vena romantica e crepuscolare, tesa ad indagare sentimenti e timori dell'uomo di fronte ai misteri della mondo e della morte, viene ripresa da Koller, anche all'interno di alcuni paesaggi, che sembrano richiamare, per l'atmosfera sospesa e malinconica l'"Isola dei morti".

Un altro elemento che sembra collocare quest'artista tedesco in una concezione "romantica" dell'arte è la sua passione per la musica, vissuta in prima persona in qualità di musicista e compositore.

Barbara Frigerio

< Torna Indietro