Daniele Cestari

Daniele Cestari è nato nel 1983, si laurea in architettura nel 2009, studia fotografia e pittura come autodidatta. Vive e lavora a Bondeno di Ferrara.

 

E' consapevole che la sua carriera di artista è strettamente legata ai suoi studi universitari di architettura, che ha portato a compimento con una tesi di laurea in progettazione urbanistica. In questo contesto egli ha sviluppato la predilezione per l’aspetto fisico della città e per il paesaggio urbano studiando pittura e fotografia da autodidatta.

Cestari vede la città come la macchina più complessa che l’uomo abbia mai costruito: l’identità di questo singolare congegno consiste nella manifestazione, apparentemente inconoscibile, delle creazioni architettoniche. Ed è il vero carattere della città che egli cerca di esprimere attraverso i suoi dipinti. La chiave per una loro possibile lettura sta nella predilezione per i luoghi più anonimi e remoti, nei quali l’unico aspetto dinamico è dato dalle automobili di passaggio e dagli effetti di luce e ombra. Un metodo di lavoro che consiste nell’amplificazione di questo potere urbano al suo stato primordiale, e che è evidente nel tratto dominante, con le pennellate rapide e le sagome appena definite degli edifici. Con l’impressione che, a vedere tutto ciò, sia un passante che osserva la città da un taxi.

 

Ha esposto il suo lavoro in Italia e all'estero

 

Mostre personali:

 

2003 Torre estensi, Camposanto(Mo), Periferie

2008 Casa società operaia,Bondeno (Fe) Note di città

2009 Rocca di Cento, Cento (Fe), A town experience

2010 Zenone Contemporanea, Reggio Emilia, Città di anime

 

Mostre collettive:

 

2008 Albemarle Gallery, London, Italian show

2009 Smelik&Stokking Gallery, Rotterdam, 40th anniversary

Galleria Stefano Forni, Bologna, Arte Cremona

2010 Casa dell’Ariosto di Stellata, Bondeno (Fe), Il cielo alla rovescia, omaggio a Galileo

 

 

Daniele Cestari was born in 1983, was graduated in Architecture in 2009, he studies photography and painting as a self-taught person. He lives in Bondeno di Ferrara.

 

He is conscious that his artistic carrier is strictly related to his academic architectural studies, that brought him to degree with an issue about urbanistic design. In this context he developed his interest for the physical aspect of the city and the urban landscape, studying photography and painting as a self-taught person.

Cestari sees the city as the more complex machine that the human kind as ever constructed: the identity of this peculiar device consists in the manifestation of architectural creations. And through his paintings he tries to express the real character of the city. The key for a possible interpretation of these paintings is the love for the most anonymous and remote places, in which the only dynamic aspect is given by cars passing by and the effects of light and shade. A method of working that consists in the amplification of this urban power at his primordial state and that it is underlined by the dominant stroke with fast brushstrokes and just defined buildings shapes. With the impression that someone is observing all of this by a taxi.

He exhibited his work in Italy and abroad.

 

Solo shows:

 

2003 Torre estensi, Camposanto(Mo), Periferie

2008 Casa società operaia,Bondeno (Fe) Note di città

2009 Rocca di Cento, Cento (Fe), A town experience

2010 Zenone Contemporanea, Reggio Emilia, Città di anime

 

Group shows:

 

2008 Albemarle Gallery, London, Italian show

2009 Smelik&Stokking Gallery, Rotterdam, 40th anniversary

Galleria Stefano Forni, Bologna, Arte Cremona

2010 Casa dell’Ariosto di Stellata, Bondeno (Fe), Il cielo alla rovescia, omaggio a Galileo

 

< Torna Indietro