Mostra in corso

Francesca Meana

"Dillo con i fiori"

11 – 30 aprile 2017

Francesca Meana, giovane designer amante della carta, ha deciso di sviluppare un progetto che unisca il mondo del design con quello dell'arte: un racconto fatto di fiori e dei loro significati, un'idea nata dalla scoperta di un romanzo sui fiori ed il loro significato che ha acceso in lei una curiosità che negli anni l'ha portata a studiare e a documentarsi, per poi dare forma allo stupore che prova nei confronti di questo mondo.

"Trovo che utilizzare i fiori per comunicare i propri pensieri e sentimenti sia un metodo estremamente naive per tornare ad un sentimentalismo perso ormai con le nuove tecnologie, ma coltivo con amore questo mio lato romantico e questo lavoro è il frutto di questo mio amore; in un'epoca dove si parla di crisi degli affetti e dei sentimenti, credo sia il momento giusto per guardarsi indietro e prendere dalla storia l'ispirazione e riadattarla ai giorni nostri.

Mi piacerebbe se si tornasse a regalare i fiori come si faceva una volta, vorrei vedere ancora ragazzi che attraversano la città su un motorino azzurro per portare un mazzo di Tulipani alla propria ragazza e dichiarare così il loro amore; vorrei vedere amiche che raccolgono non ti scordar di me e foglie di edera per creare un legame indissolubile di amicizia, vorrei che il semplice profumo di un mughetto nascosto riporti la felicità nei cuori di chi cammina sovrappensiero, vorrei che i narcisi diventassero il simbolo dei nuovi inizi e non della vanità."

Ecco perché è nato questo progetto: per riportare i sentimenti a portata di mano e rendere tutto più facile, basterà dirlo con un fiore... possibilmente un mazzo di fiori.

Francesca ha dunque scelto 9 fiori o essenze partendo dal suo gusto personale e cercando di non scegliere fiori scontati e per ognuno di essi ha creato un quadro in carta, dove non solo viene raffigurato il fiore, ma dove ha cercato di raccontare il suo significato e la loro provenienza; le citazioni sono diverse, ha preso ispirazione non solo dalla natura ma anche da maestri che in qualche modo hanno rappresentato questi sentimenti.

I fiori scelti sono:

Tulipano, Narciso, Ciliegio, Hibiscus, Peonia, Edera, Pervinca, Loto, Mughetto.

Ogni quadro è composto da una cornice 50x50cm e si sviluppa su tre livelli; un primo livello dove viene rappresentato il fiore in una composizione che lo metta in risalto, un secondo livello, protetto da un vetro dove con un'immagine si cerca di raccontare il significato del fiore stesso, infine un livello composto da un testo, a supporto del significato, ma che funge da sfondo grafico più che da testo da leggere, esso infatti non deve sopraffare i disegni e serve solo da supporto.

< Torna Indietro