Livio Nini

Livio Ninni

Livio Ninni nasce vicino a Torino nel 1989. I suoi principali interessi lo portano a dedicarsi all'arte urbana, a livello documentaristico e artistico: ha realizzato diversi reportage e un progetto di ritrattistica dal nome "OVER THE WALL – portraits of street artists". Da questo progetto è nato un libro pubblicato nel 2014 da "Altra Linea edizioni", grazie al quale Livio ha ricevuto il primo premio al NIKON TALENTS 2013. Nel 2015 entra a far parte dell'associazione "Il Cerchio e le Gocce" (molto attiva nel panorama artistico locale e nazionale), grazie alla quale stringe importanti collaborazioni con vari artisti torinesi come Corn79, Etnik, Mr. Fijodor, Vesod e Fabio Petani.

La città in cui lavora ha sicuramente influenzato i suo progetti che si concentrano su scenari urbani e paesaggi industriali che stimolano la realizzazione delle sue opere mischiando elementi pittorici e fotografici.

L'evoluzione della sua ricerca conduce Ninni a concentrarsi su un nuovo progetto chiamato "RESIDUI". Strutture in decadenza, paesaggi urbani, materiali ed elementi in continuo cambiamento. Esplorando questi luoghi, Livio realizza dei reportage fotografici utilizzandoli come base per la realizzazione delle sue opere. Le immagini vengono infatti applicate su supporti, solitamente di legno o ferro, grazie ad una particolare tecnica di trasferimento dell'immagine. Le fotografie vengono quindi estrapolate dal loro contesto originale e scomposte, arricchite con delle linee e forme grafiche che creano un legame tra l'architettura e le prospettive suggestive dei luoghi. Il trasferimento delle fotografie non si limita a fissarle su un nuovo supporto, ma punta a generare nel pubblico una percezione sinestetica verso l'essenza stessa del luogo, in uno scambio continuo fra immagine, materia e tempo.

 

Livio Ninni was born in 1989 in Turin, Italy. His work and research are mainly devoted to Urban Art – he is the author of several video reports and a portray project called "OVER THE WALL – portraits of street artists". This project resulted in a book published in 2014 by Altra Linea edizioni, for which Livio was awarded first prize in NIKON TALENTS 2013 contest. In 2015 he joined the association Il Cerchio e le Gocce – a very active association both at a local and national level – and this gave him the opportunity to meet and collaborate with renowned artists from Turin, such as Corn79, Etnik, Mr. Fijodor, Vesod and Fabio Petani.

Turin has certainly played a central role in Livio Ninni's research. He draws his inspiration mainly from urban and industrial landscapes which he transposes into his works, mixing them with pictorial elements and photographs.

The evolution of his own research has recently led Livio to focus on a new project, the RESIDUI (RESIDUES) fanzine. Decaying buildings, urban landscapes, ever-changing materials and elements – Livio portrays them in his photo-reports in order to use these pictures as the starting point of his works. Images are taken out of their original context and transposed onto different kinds of surfaces, usually wooden or metal ones, by using a particular image-transferring technique. Graphic lines and shapes are also added, in order to provide a link between architecture and the evocative perspectives of the landscapes. The aim of the image-transferring process is not only that of applying pictures to different surfaces but also – and above all – that of making the audience experience a synesthetic perception of the very essence of the places, in the mutual exchange among image, matter and time.

< Torna Indietro