Majid Modir

Majid Modir

"La mia prima esperienza fotografica fu apparentemente un fiasco quando scoprimmo che la camera instamatic regalatami per il compleanno era difettosa, il rullino non scorreva e così tutte le 12 foto che avevo scattato rimasero attaccate l'una all'altra! Avevo 12 anni e già in quel periodo, nonostante il dissenso di tutti, trovai che quelle foto scadenti, strane e scure avessero senza dubbio qualcosa di interessante da offrire. Gli esperimenti che derivarono da quell'esperienza involontaria di sovrapposizione sono continuati fino ad oggi e ancora oggi sono affascinato dal segreto immanente che queste immagini nascondono, componendosi di vari strati di informazioni dando vita ad una composizione straordinariamente complessa. Negli anni la tecnologia legata alla sovrapposizione di immagini è stata sviluppata e quel senso di enigmatico persiste." "Il mio lungo percorso fotografico ha dato vita a due mostre dallo stesso titolo in cui sono state esposte opere diverse che fanno parte di questa collezione. Nessuna di queste immagini è stata manipolata o tagliata e incollata per essere poi ricomposta, ognuna altresì, prende vita da due o tre fotografie sovrapposte con cura l'una all'altra. L'idea dietro queste immagini è la ricerca del Paradiso promesso, quella "bellezza" che credo non sia necessariamente lontana da noi o addirittura in un'altra vita ma, semplicemente esiste qui e ora, fuori dalla nostra finestra o dietro l'angolo. Credo che abbiamo solo bisogno di rimanere in ascolto e respirare, chiudere i nostri occhi e dare forma a "strati di impressioni" dentro di noi.

Artista, fotografo e graphic designer è nato in Iran nel 1961, si è trasferito in Svezia nel 1986, e recentemente in Italia, a Volterra. Si è laureato in graphic design e illustrazione (MFA) presso l'Università di Arte, Artigianato & Design (Konstfack, Stoccolma). Come direttore creativo dirige il proprio studio di design e insegna motion graphic presso il College of Design (Beckmans) di Stoccolma. Membro del "Swedish Center of Photography" e della "Swedish Artists Association", fa parte della giuria dell' European Broadcast Design Award (BDA & Promax). Ha ricevuto vari premi ed onorificenze e ha presentato le sue opere in esposizioni personali e collettive negli ultimi trent'anni, soprattutto nei paesi nordici.

 

Majid Modir, visual artist and graphic designer was born 1961 in Iran. After living and working for 30 years in Sweden (1986-2016), he recently moved to Volterra, Italy.

He graduated with Master Fine Art in graphic design & illustration (90-94), and history of photography & video art (2012) at University of Art, Craft & Design KONSTFACK, Stockholm. Has been working as Art Director in Swedish TV-Channel 4 in 12 years. As creative director he runs his own design studio and teaches motion graphics at The College of Design BECKMANS, Stockholm.

He is a member of the Swedish Artists Association, Swedish Center of Photography, The International Urban Sketchers and juried member of The European Broadcast Design Award (BDA & Promax). He has won multiple awards with prizes and has been showing his work in a number of solo and group exhibitions in Scandinavian countries over the last 30 years.

Latest exhibitions in Italy:

– "Paradise Doubly-exposed" photographs in Pinacoteca Art Museum, Volterra 2016

– "Windows 2 My Heart" watercolors in Turazza Municipal House, Volterra 2017

– "Paradiso Doppio-esposto" photographs in Kromia Galley, Naples 2018

< Torna Indietro